29
gen
carrelli_elevatori

CARRELLI ELEVATORI: ACQUISTO O NOLEGGIO?

Di fronte alla necessità di dotare il proprio magazzino o stabilimento di un nuovo carrello elevatore semovente ci si trova di fronte alla scelta se acquistare direttamente il mezzo oppure orientarsi su un contratto di noleggio.  Le due strade ci portano entrambe ad avere a disposizione un nuovo mezzo e quindi poter operare con maggior produttività le movimentazioni nel nostro magazzino. Quali parametri è opportuno tenere in considerazione? Di seguito abbiamo elencato una serie di domande che è giusto farsi e una serie di accorgimenti da tenere presente:

1. Qual è la vita media del carrello elevatore?

Tra i fattori che incidono sulla durata della vita possiamo citare: tipologia di trazione (elettrica o a combustione); tipologia del carrello (frontale, retrattile, trilaterale ecc); ambiente di utilizzo (temperatura, umidità, pulizia ecc); layout nel quale il carrello è utilizzato (larghezza corridoi, numero di curve da effettuare per missione, ecc); ore di utilizzo cumulate; tipo e frequenza di manutenzione. La media si attesta tra le 10.000  e le 20.000 ore di lavoro. I carrelli più vecchi e meno efficienti spesso diventano un peso per il magazzino. Una macchina lenta, che ha costantemente bisogno di riparazioni, fa lievitare i costi di manutenzione, abbassa la produttività degli operatori e rende difficile il loro lavoro.

2.Quanto incide la manutenzione?

Un macchinario sottoposto a costanti sollecitazioni può avere bisogno di frequenti manutenzioni che, unite al costo di acquisto, risulterebbero dispendiose e gravose sul bilancio aziendale totale. Inoltre anche le riparazioni incidono: nell’attesa di tornare utilizzabili, i carrelli non possono operare, gli operatori restano fermi su determinate attività e la produttività del magazzino si abbassa.

3. Avete picchi di lavoro soltanto in alcuni mesi dell’anno?

In questo caso stipulare contratti di noleggio per brevi periodi vi permette di diminuire i costi

4. Nel corso dell’anno cambiano le vostre esigenze di movimentazione?

Se acquistate un mezzo che poi non è più idoneo alle vostre attività avrete speso soldi per niente!

5. Aspetti tecnici da non trascurare

Oltre alla qualità ed all’adeguatezza del mezzo, occorre considerare la presenza di dispositivi di sicurezza attiva e passiva atti a non consentire comportamenti rischiosi ed infortuni.
Il tipo di sistema di montante e la configurazione della forca influenzano la visibilità dell’operatore, pertanto vanno ponderate nella fase di scelta del mezzo
Richiedi un carrello con sistema di recupero dell’energia in frenata: questo andrà a vantaggio di una maggiore performance del gruppo batteria.
I sistemi con motore elettrico trifase non soffrono del tipico problema dell’usura delle spazzole presente invece nei modelli tradizionali in corrente continua.
Il peso del mezzo può arrivare a quasi il doppio del carico che può sollevare, pertanto la pavimentazione e/o il solaio devono essere dimensionati a sufficienza.
Tutte queste informazioni ti saranno utili in fase di contrattazione e nella scelta commerciale tra l’acquisto e il noleggio del carrello elevatore.

In questo articolo abbiamo cercato di elencare i principali pro e contro sull’acquisto o sul noleggio dei carrelli elevatori, ovviamente ogni azienda è sè ed ogni esigenza diversa. Proprio per questo Solo Logistica, attraverso una specifica consulenza potrà chiarire ulteriormente le specifiche esigenze e richieste.   Contattaci per avere un preventivo!

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo non sarà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati*

Contatti







Solo Logistica

00178 Roma (RM)

Tel. +39 06 92956768

Fax : +39 06 92956768

E-Mail: info@solologistica.it